Cos’è l’ottimizzazione SEO di un sito web e quanto costa?

Scritto da Staff Web Writers

Ottimizzazione testi per i motori di ricercaQuesto è certamente una domanda interessante e provocatoria. L’ottimizzazione di un sito web può avere i prezzi fra i più svariati. Definire con dei confini precisi il costo dell’ottimizzazione di un sito web può essere davvero complesso trattandosi di attività complessa.

Partiamo dalle definizioni semplici e tentiamo di capire prima di tutto che cosa sia l’ottimizzazione dei siti web.

Facciamo qualche domanda scomoda…

Cosa dobbiamo ottimizzare e perché dovremmo migliorare un sito web anche pochi mesi dopo averlo costruito e pubblicato? Non è forse ottimo dal primo giorno? Un sito nuovo è quindi difettoso già in partenza?

La risposta è “no” nessun sito web dovrebbe essere per definizione difettoso già in partenza.

Il problema non è questo… Leggiamo le cose nel dettaglio per capire la realtà del mercato dei siti web…

Che cos’è ottimizzazione SEO dei un sito web?

Ottimizzazione testi SEO - Quanto costa...Partiamo dalla definizione dell’acronimo SEO che significa esattamente “Search Engine Optimization” ovvero ottimizzazione per i motori di ricerca. L’ottimizzazione SEO è quell’insieme di migliorie che si effettuano su un sito che permettono ai motori di ricerca di capire della qualità del sito stesso.

Approfondisci l'argomento su Wikipedia: "Ottimizzazione per i motori di ricerca"

Perché un sito dovrebbe essere imperfetto già in partenza? Mi sono posto questa domanda e la risposta è stata la seguente.

Quando chiediamo un sito web ad uno sviluppatore è difficile che questo sito venga costruito da zero. Solitamente gli sviluppatori utilizzano librerie di software che generano il sito. Una serie di funzionalità (come il login, il pannello amministratore, i livelli autorizzativi, le librerie Java) sono già previste all’interno di sistemi che, noi web designer, chiamiamo piattaforme.
Normalmente le piattaforme rispondono ad esigenze generiche che vanno bene per la maggior parte dei siti web, vedi il caso di CMS come Wordpress, Drupal o Joomla. Questi CMS tuttavia spesso presentano codice e librerie sovrabbondanti per la maggior parte dei siti web e devono essere migliorati.

Quindi una volta costruito un sito web dal punto di vista grafico e di contenuto questo dovrebbe essere “ottimizzato” ovvero “migliorato” per aumentarne le prestazioni. Un sito web nuovo non è rotto o mal funzionante ma è semplicemente … dicendolo con una metafora… goffo.
Un sito web nuovo funziona ugualmente ma ha dei microscopici difetti che agli occhi di un umano non sono misurabili.

Quale tipo di ottimizzazione per siti web esistono?

Per migliorare un sito web possiamo intervenire a vari livelli, è possibile infatti migliorare diversi elementi del sito web:

  • Ottimizzazione tecnica del sito (velocità, funzionamento codice);
  • Ottimizzazione dei testi (contenuto del testo e sua formattazione);
  • Ottimizzazione (non SEO) finalizzata al contatto e la vendita.

Questi due livelli di intervento migliorativo di un sito web possono essere spinti a livelli molto alti e naturalmente più si alza il livello di intervento più è costosa l’attività di ottimizzazione.

Andiamo a vedere nel dettaglio questi due tipi di ottimizzazione quale tipo di complessità possono raggiungere.

Ottimizzazione tecnica del sito web

L’ottimizzazione tecnica interviene su numerosi fattori di costruzione del sito web. Tutti gli elementi devono concorrere alla composizione rapida e veloce delle pagine web. Più è rapida la composizione di una pagina web più sarà valutato positivamente il sito dai motori di ricerca.

Un esempio di fattori tecnici da ottimizzare sono:

  • Miglioramento della velocità di risposta del nostro Host (quando consentito);
  • Attivazione dei sistemi di cache del sito;
  • Attivazione della compressione del sito durante l’invio al navigatore;
  • Compressione delle immagini;
  • Ottimizzazione della scrittura delle URL (indirizzi delle pagine);
  • Costruzione semplice e leggera della griglia di layout del sito;
  • Corretto annidamento dei titoli e dei tag;
  • Presenza dei tag OpenGraph;
  • Controllo del funzionamento corretto di tutti i collegamenti (link) ed assenza di link rotti;
  • Corretta configurazione del file robot.txt;
  • Corretta configurazione del file .htaccess;
  • Presenza dell’indicazione delle URL Canonical;
  • Presenza della mappa del sito (es. sitemap.xml);

Tutte queste attività di controllo vanno migliorate una ad una e come è facile immaginare richiedono numerose ora di lavoro di un webmaster il quale deve essere esperto e conoscere in quale ordine occuparsene prima.  Inutile dire che numerose ore di lavoro significa costi più elevati.

Posizionamento e ottimizzazione SEO testi ed articoli

Per conoscere maggiori dettagli tecnici e prezzi è possibile riferirsi a Seinforma web agency che da oltre 20 anni si occupa di costruzione siti web e posizionamento.

Ottimizzazione copywriting del sito web: miglioramento dei testi

Quando un cliente richiede lo sviluppo di un sito web ottimizzato sotto il profilo dei testi e del contenuto vanno valutati il “target” ovvero i destinatari del sito web (o del prodotto da promuovere) e i prodotti/servizi che vogliamo promuovere.

Non si dovrebbe mai aggredire un mercato (specie sul web) se non si conosce completamente il funzionamento del mercato.

Va detto che la scelta delle parole chiave può essere determinata in modo intuitivo sulla base dell’esperienza oppure scientificamente rivelata dall’analisi di mercato. La scrittura di testi SEO è una tipo di scrittura molto complessa che deve prendere in considerazione sempre le parole chiave (ma anche il mercato al quale si rivolge).

Una prima analisi di mercato si rivela, quindi, indispensabile affinché la scrittura dei testi sia ottimale e raggiunga (attraverso i motori di ricerca) il nostro potenziale cliente. L’analisi di mercato essendo un’attività complessa richiede moltissime ore di lavoro. Non vorremmo sembrare portatori di brutte notizie ma è chiaro che questo non può che avere un costo molto alto.

Fasi dell’ottimizzazione testuale del sito:

  • Analisi di mercato e Keyword Research (ricerca delle parole chiave);
  • Scelta dei titoli e delle headline del sito web;
  • Scrittura dei testi ottimizzati;
  • Formattazione dei testi;
  • Scelta delle fotografie da inserire nei testi (indispensabili per l’equilibrio grafico della pagina);
  • Scrittura delle meta tag description;
  • Definizione dei tag associati alla pagina;
  • Ottimizzazione dei menu e delle voci di menu di navigazione.

Uno strumento (benché banale nel suo funzionamento) efficace per scrivere un testo formattato correttamente è il SEO Wizard Tool di Seinforma. Questo strumento di scrittura propone in modo completamente gratuito un percorso obbligato per scrivere e impaginare un testo.

Si tratta di uno strumento di addestramento per persone inesperte che vogliano imparare a comprendere come dovrebbe essere un testo per cominciare a considerarsi ottimizzato.

Chiaramente siccome la scrittura di un testo è una attività lunga e laboriosa e richiede esperienza e creatività sappiamo che non sempre riesce facilmente. In certi casi, invece di scrivere i testi in autonomia si può ricorrere all’aiuto di un copywriter SEO esperto capace di valorizzare, con il giusto mix di parole, frasi e concetti il nostro lavoro, i nostri prodotti e la nostra impresa.

Ottimizzazione finalizzata al contatto e alla vendita

Non si tratta di ottimizzazione SEO, ben inteso… ma riveste un ruolo ugualmente importante.

Esiste un’ottimizzazione del sito web di cui pochi parlano con chiarezza e riguarda quelle migliorie di un sito web che sono mirate a favorire il contatto o la vendita. Solitamente si tratta di creare elementi della pagina web che stimolano la così detta Call-To-Action ovvero la chiamata all’azione.
L’obiettivo è quello coinvolgere l’utente a tal punto da stimolarlo a fare un’azione sul sito che fosse una chiamata telefonica o l’iscrizione ad una newsletter.

Si parla sempre di più di quei fattori che rendono la navigazione piacevole, facile e coinvolgente ed è probabile che in futuro i motori di ricerca saranno sempre più in grado di valutare la capacità dei siti web di coinvolgere attivamente i propri utenti.

Realizzare un sito web ottimizzato sotto questi tre profili non è affatto semplice ma certamente può diventare, se fatto nel migliore dei modi, estremamente redditizio. Rende il sito web correttamente visibile ed autorevole agli occhi dei motori di ricerca, stimola il contatto con i clienti e nel migliore dei casi favorisce la vendita dei nostri prodotti o servizi.

Misurazione del risultato del lavoro di ottimizzazione

Va detto che sarebbe inutile ottimizzare un sito web senza passare attraverso l’ottimizzazione. Non siamo mai sicuri di quanti accessi al sito abbiamo e quale sia il difetto di processo se non monitoriamo e misuriamo ogni fase di funzionamento del nostro sito web.

Monitoraggio del risultato di ottimizzazioneLa misurazione del funzionamento del sito e la misurazione statistica del risultato devono essere misurate obbligatoriamente per capire cosa stiamo sbagliando.
Per questo motivo quando decidiamo di acquistare un servizio di ottimizzazione siamo quasi obbligati a fare la statistica degli accessi al sito.

Una scelta non banale quest’ultima in quanto fare statistica degli accessi significa anche affrontare importanti questioni riguardanti la privacy dei nostri clienti. L’Europa con le leggi sui Cookies e con l’ormai famoso GDPR del 2018 ha imposto rigide regole di informazione e di gestione dei diritti della privacy.

Anche solo per questo tipo di attività è necessario definire un responsabile DPO (Data Protection Office) che si prenda l’incarico di gestire tutta la privacy dei clienti che accedono al sito web.

Vogliamo nascondere che anche questo possa avere un costo aziendale?

Quando comprare un servizio di ottimizzazione siti web?

Quello che si consiglia è acquistare l’ottimizzazione di un sito web solo quando abbiamo cominciato a capire cosa si aspettano i nostri clienti “web” e quali sono le loro abitudini di acquisto. Ci possono volere molti mesi prima di riuscire a farsi un’idea chiara di come funziona la rete.

Se abbiamo una certa esperienza e possediamo un sito web da molti anni dobbiamo mettere a frutto l’esperienza cumulata personalizzando il processo di contatto e di vendita e migliorandolo nei minimi dettagli.

L’ottimizzazione non andrebbe mai acquistata quando si inizia un percorso di costruzione di un sito web. Esistono scelte che hanno una priorità superiore e che riguardano la struttura aziendale e il corretto confezionamento di “prodotti” e “servizi”. Per questo prima è necessario rivolgersi a società e freelancer per lo studio e la progettazione della "brand image".